Cosa succede nel mio corpo quando mi fermo, porto consapevolezza al mio respiro, lascio andare la mente, ascolto il mio cuore e permetto che il mio movimento innato emerga liberamente? 

Con la pratica della Movement Medicine seguiamo il ritmo della musica e del nostro battito, liberi di intraprendere un viaggio guidato attraverso il nostro corpo per riscoprire la nostra essenza, esplorare la relazione con noi stessi, con gli altri e con il tutto. Per ricollegarci alla forza creativa della vita e coltivare la nostra intelligenza intuitiva in un modo nuovo, profondo, divertente e liberatorio.

Il tutto si svolge in uno spazio sicuro, inclusivo e libero da pregiudizi. Non è necessario saper ballare, tutte le abilità sono benvenute, non ci sono coreografie da imparare.

logo-pulito

Cos’e Movement Medicine?

Movement Medicine è una pratica di mindfulness in movimento creata da Susannah e Ya’Acov Darling Khan. Ha le sue radici nei 5ritmi (hanno studiato ed insegnato con Gabrielle Roth per moltissimi anni), costellazioni famigliari, neuroscienze, gestalt e pratiche sciamaniche.

Allinea il nostro asse verticale corpo, cuore e mente e questo ci permette di ricollegarci alla nostra vera essenza, esplorare la relazione con noi stessi, con gli altri e con il tutto.

Portando consapevolezza nei nostri corpi…

…prendiamo il contatto con il nostro respiro e sentiamo come apre nuovi spazi dentro di noi. Liberiamo i nostri movimenti e ci arrendiamo alla nostra danza. Sblocchiamo tensioni immagazzinate nei nostri corpi, permettendoci di ri-conneterci alla nostra saggezza interna ed alle risorse degli elementi (terra, fuoco, acqua, aria) dentro ed intorno a noi. Un’albero della vita con radici profonde e rami alti.

Portando consapevolezza nei nostri cuori…

…diamo il benvenuto a noi stessi, gli altri e l’unicità di tutte le cose con gratitudine, apertura e curiosità. Accogliamo il sostegno che entra nella nostra vita e ci colleghiamo alla nostra consapevolezza interna ed esterna riuscendo cosi a sentire il nostro cerchio personale, i nostri confini, dentro ai quali possiamo muoverci con fiducia, coraggio e dignità.

Portando consapevolezza nelle nostre menti…

…realizziamo che è contenuta e accolta nel nostro corpo in connessione con il nostro cuore. Possiamo trasformarla in un’alleata per lasciare andare vecchie abitudini e credenze che non ci appartengono più, con gratitudine e senza giudizio. Ricontattiamo la nostra guida interiore che ci permette di fare scelte allineate con il nostro potere consapevole, il tutto al servizio di noi e del pianeta.

Eventi in corso

Info eventi nella pagina Facebook: Movement Medicine con Camille

“La connessione tra gli esseri, cose ed eventi mi impulsa a cercare di collegare la radice di tutte le cose. Cerco di farlo consciamente e chiamo questa pratica: danceweaving. Ho vissuto in diversi paesi e culture mentre raccoglievo strumenti per l’auto esplorazione e l’espansione della coscienza. Adesso la mia intenzione è quella di essere al servizio per ri-trovare il nostro centro, ammorbidire i nostri cuori e metterci in contatto profondo con la nostra verità, onorando sempre questo corpo meraviglioso che ci è stato donato come contenitore.”  ~Camille

“Una sala con parquet, buona musica, un’insegnante illuminata e altre persone con cui risuonare e la danza comincia partendo dal tuo spazio interiore, una sfera che si amplia sempre di più in un gioco tra te e te, tra te e gli altri, tra te e il mondo. La Movement Medicine è una danza che, con tanto divertimento e poca fatica, ti regala così tanto da rimanere sorpresi per la bellezza e la grazia che si sperimentano ad ogni evento.”

~ Giuliana

“La gratitudine è un concetto astratto, viverlo attraverso il corpo, la danza e la presa di coscienza assume un significato e un sapore diverso… automaticamente SENTI di avere un sacco di cose per cui ringraziare e, quando lo fai, si sciolgono nodi e vengono liberate energie bloccate.”

~ Monica

“Danzo da quando avevo tre anni. È sempre stato – per me – un modo di essere, di vivere e la Movement Medicine è tutto quello che ho, da sempre, cercato. Emozionata, ripensando alla magica notte di ieri, sotto lo sguardo della luna piena e dell’eclissi. Alle onde del suono e del movimento che mi hanno portato, ad un tratto, a vedere tutto molto chiaramente”

~ Marianna 

Vuoi rimanere aggiornato sugli eventi?